BIOWATCHING, TREKKING E NATURA ALL'ISOLA D'ELBA

BIOWATCHING, TREKKING E NATURA ALL'ISOLA D'ELBA

Alla scoperta dei sentieri e delle spiagge di una delle isole più belle dell'Arcipelago Toscano per la sua straordinaria ricchezza e biodiversità. Un soggiorno didattico basato su un'attenta lettura del territorio insulare, con l'interpretazione delle sue emergenze naturalistiche e culturali.

Itinerario

PROGRAMMA INDICATIVO 3/4/5 GIORNI

1° giorno: Il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano è il più grande parco marino d'Europa che tutela 56.766 ettari di mare e 17.887 ettari di terra. Le guide accoglieranno il gruppo al porto di Portoferraio e inizieranno l'attività di conoscenza del gruppo (nomi e aspettative), di presentazione del territorio (posizione geografica, distanze, dimensioni, orografia, il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano). Inizio dell'attività di trekking per un primo approccio alla natura dell'Isola, sentiero scelto in base alle esigenze del gruppo (esempi di percorso: il promontorio dell'Enfola, il sentiero costiero della Guardiola oppure Marciana Madonna del Monte).
2° giorno: Rio Marina e la mineralogia. Nella zona orientale dell’isola la storia naturale ci ha regalato una straordinaria varietà di minerali: in nessun luogo al mondo è concentrata una tale diversità. Visitando il borgo di Rio Marina e attraversando il paesaggio delle millenarie cave di ferro racchiuso all'interno del Parco Minerario è possibile fare esperienza di raccolta dei minerali e conoscere la tradizione di una vita quotidiana dedicata al duro lavoro della miniera. Nel pomeriggio trasferimento sulla spiaggia di Barbarossa, punto di partenza di una passeggiata panoramica e naturalistica verso Porto Azzurro. Sosta in paese per la visita del centro. 
2° giorno in alternativa: Capoliveri borgo storico, comprensorio minerario e sentieri natura. Giornata dedicata alla scoperta del promontorio del Calamita iniziando dal percorso storico che parte dalla Pieve di San Michele, affacciata sul piano di Mola e sul Golfo di Porto Azzurro, e arriva al borgo di Capoliveri per una visita del centro con possibilità di ingresso al Museo del Mare. Successivamente le guide condurranno il gruppo lungo i sentieri del comprensorio per scoprire le caratteristiche della macchia mediterranea e gli antichi bacini di estrazione a cielo aperto o sotterranei: la Galleria del Ginevro.
3° giorno: Marina di Campo, la botanica e la biologia marina. Il versante occidentale si sviluppa intorno ai possenti, aspri e verdi pendii del monte Capanne, la montagna più alta dell’Elba. Boschi rigogliosi di castagni che degradano lungo lame di levigato granito per tuffarsi in mare. Percorrendo il sentiero costiero che parte dalla spiaggia di Marina di Campo si raggiunge la Baia di Ischia osservando le formazioni tipiche della macchia mediterranea. Al rientro possibilità di visita dell'Acquario d'Elba oppure trasferimento sulla spiaggia di Procchio per l'attività di ricerca e raccolta dello “spiaggiato”. 
4° giorno: San Piero, borgo storico e cave di granito. Posto ai piedi del Monte Capanne e circondato da cave di granito attive fin dai tempi dei romani il piccolo centro di San Piero offre la possibilità di leggere la storia della parte occidentale dell'isola tra caratteristiche geologiche, naturalistiche e l'azione dell'uomo. Punto di partenza sarà il museo MUM nato per testimoniare la ricchezza dei minerali elbani e l'arte della loro estrazione e lavorazione. Percorrendo a piedi il comprensorio attorno al borgo si può poi ammirare l'attuale paesaggio e gli splendidi affacci sul Golfo di Marina di Campo. 
5° giorno: Portoferraio città medicea e napoleonica. L’unica città di fondazione dell’isola, Cosimo I de’ Medici nel 1548 volle edificare la sua città, che si chiamerà Cosmopoli, città di Cosimo appunto, straordinario ed unico esempio di architettura militare fortificata. La storia della città prosegue fino a Napoleone I costretto all’esilio all' Isola d'Elba dal maggio del 1814 al febbraio del 1815. Le residenze elbane di Napoleone, la Palazzina dei Mulini e la Villa di San Martino, sono collocate in un contesto ambientale ben conservato e presentano una struttura molto vicina a quella voluta dall’Imperatore. L'attività nel centro di Portoferraio può essere organizzata, in base alle esigenze e alla numerosità del gruppo, come visita turistica o con modalità attive (es. orienteering).

Quota

QUOTA A STUDENTE A PARTIRE DA €. 135,00 (3 GIORNI)


La quota comprende:
biglietto traghetto passeggeri Piombino Portoferraio A/R; 
biglietto traghetto bus Piombino Portoferraio A/R;
sistemazione in hotel***/**** in camere multiple ...

Assicurazioni

Responsabilità civile, estremi polizza assicurativa in corso di validità: 
RC ZURICH Assicurazioni n. 998A1251 con i massimali assicurativi previsti dalla legge:
EURO – 1.549.370,00 per ogni sinistro, qualunque sia il n. delle persone ...

Inviaci email per ottenere maggiori informazioni



Leggi l'informativa completa:

Privacy Policy